Tortini dal cuore caldo

I tortini al cuore caldo sono uno dei dolci più discussi sui social: facilissimi all’apparenza, nascondono un sacco di insidie!
Per prima cosa: da dove vengono? Chi li ha inventati? Cosa li ha portati a diventare uno dei dolci più amati?
Per queste e altre domande, c’è Superquarkglia.

Il tortino al cioccolato caldo, o fondente al cioccolato, probabilmente nasce in Francia, da una variazione del moelleux au chocolat. Un’altra idea sarebbe quella che li vede nascere negli USA, come variante dei brownie. Chiunque sia l’artefice di questo dolce meraviglioso, sicuramente il successo avuto è stato incredibile.

Ma quali sono i trucchi per ottenere dei perfetti tortini al cioccolato caldo?

1. La cottura. Il primo ostacolo che bisogna affrontare è la cottura: troppo poco e i fondenti saranno completamente liquidi, troppa e diventeranno dei muffin. Come fare a capire se il tortino è, dunque, perfettamente cotto? Il primo suggerimento è quello di tenere il forno relativamente basso, tra i 150 e i 170 gradi. Successivamente, il tempo di cottura. Il tempo medio di cottura di un tortino al cioccolato è 10 minuti. Questo dipende molto dal forno utilizzato e dalla potenza del forno stesso. Il modo migliore per determinare se un tortino è cotto è controllare i bordi: se sono leggermente colorati e solo il centro risulta leggermente umido, il tortino è pronto. Se il fondo del tortino (che sarà la superficie che osservate aprendo il forno) è completamente cotto, allora avrete cotto troppo il fondente.

2. La scelta del cioccolato. Nel caso del tortino al cioccolato fondente, la scelta migliore ricade su un cioccolato con un’alta percentuale di cacao all’interno: questo renderà più semplice fonderlo e più piacevole il mangiarlo successivamente. Ma non disperate! Potete utilizzare anche un umile cioccolato fondente al 45-55% senza incappare in errori: vi basterà diminuire la quantità di zucchero. Per un cioccolato al 45%, diminuite la quantità di zucchero da 100 gr a 40/50 gr, per uno al 55% , diminuite il quantitivo di zucchero da 100 gr a 50/60 gr.

3. La scelta dei pirottini. Fondamentale è lasciare almeno 1 dito dal bordo superiore del pirottino scelto e imburrarlo e infarinarlo perfettamente: in questo modo il tortino si staccherà perfettamente dalla superficie. Fate anche molta attenzione alle dimensioni dei pirottini: se utilizzate i classici in alluminio, con queste dosi vi usciranno 6 tortini (anche 7, se un paio li fate più piccoli!), con le dimensioni che invece vi ho lasciato nella ricetta, ne usciranno 4.

Altre informazioni? Ecco il video per la ricetta passo passo!

Altre ricette:
Crema al cioccolato
Cioccolata calda
Muffin al cioccolato

tortino al cuore caldo, chocolate lava cake
  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni6
  • CucinaFrancese

Ingredienti

  • 200 gcioccolato fondente
  • 125 gburro
  • 80 gzucchero
  • 3uova
  • 50 gfarina 00 (di tipo debole)
  • 1 cucchiainoaroma a piacere

Preparazione

  1. Sciogliete 200 gr di cioccolato fondente (a bagnomaria o con il microonde, potenza al minimo). Fondete anche 125 gr di burro e miscelatelo per bene al cioccolato, aiutandovi con una frusta per dolci. Quando il composto sarà perfettamente amalgamato, unite 80 gr di zucchero e lavorate fino a farlo sciogliere.

  2. Quando il composto si sarà leggermente raffreddato, unite le 3 uova, una alla volta, lavorando con le fruste e facendole amalgamare perfettamente prima di unire le altre.

  3. A questo punto, unite 1 cucchiaino del vostro aroma preferito: io ho provato con la vaniglia, con il liquore Strega e con succo d’arancia, meravigliosi!

  4. Aggiungete 50 gr di farina 00 di tipo debole e fate assorbire completamente, ottenerndo un composto omogeneo e cremoso, ma comunque ancora leggermente liquido.

  5. Preriscaldate il forno a 170°.

    Imburrate perfettamente i 6 pirottini e infarinateli leggermente, eliminando tutta la farina in eccesso, sbattendo leggermente il pirottino con le mani. Questo passaggio è importantissimo per la buona riuscita del tortino.

    Indicazione sui pirottini.
    Solitamente vengono utilizzati i pirottini in alluminio che vengono venduti in tutti i supermercati e negozi di casalinghi.
    Io ho provato ad utilizzare dei pirottini in ceramica da 175 ml e 10 cm di diametro e devo dire che il risultato è sicuramente migliore. La comodità dei pirottini d’alluminio è che potete congelarli senza problemi.

  6. Versate l’impasto, aiutandovi con una spatola, in maniera uniforme in tutti e 6 i pirottini, lasciando almeno 1 dito dal bordo di spazio. Sistemateli su una teglia sottile (una teglia da biscotti) e poi metteteli in forno già caldo.

    Indicazioni sulla cottura dei tortini.
    Forno elettrico, statico, 170° per 10/12 minuti.
    Forno a gas, 170° per 12/15 minuti.

  7. I tortini saranno cotti quando i bordi saranno ben colorati, ma il centro del pirottino sarà leggermente molliccio. Potete provare a muovere leggermente un pirottino per provarne la cottura.
    Attenzione anche alla distribuzione dei pirottini nel forno: quelli dal lato più interno del forno cuoceranno prima.

  8. Facendo molta attenzione a non scottarvi, incidete leggermente i bordi del tortino con un coltello a lama liscia. Sistemate un piatto sul pirottino e poi capolveteli insieme. Battete con le dita il pirottino, in modo da far staccare il tortino. Alzate il pirottino, spolverizzate con zucchero a velo o cacao amaro e servite ben caldo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.