Crea sito

Pastiera napoletana di grano

Tra la pastiera napoletana di grano e quella di riso, preferisco in assoluto la prima. Quando ero piccola, però, la pastiera napoletana di grano mi faceva impressione: quel grano non dovrebbe stare nella pasta? Restia a causa di queste mie assurde domande, non ho mangiato la pastiera fino a qualche anno fa, quando ho preso il coraggio a due mani e ho deciso di provare a mangiarmi una fetta di pastiera di grano. Oh, era buona! Come ho fatto per anni e anni a non mangiarla?
Quest’anno, però, ho chiesto a mia madre di preparare la ricetta della pastiera napoletana di grano originale, cioè senza crema pasticcera. Davvero facilissima!



Altre ricette:
Pastiera napoletana con crema pasticcera
Pizza piena (o chiena)
Pan di ramerino

  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura2 Ore
  • PorzioniTeglia da 28 cm
  • CucinaItaliana
385,99 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 385,99 (Kcal)
  • Carboidrati 59,52 (g) di cui Zuccheri 38,51 (g)
  • Proteine 5,81 (g)
  • Grassi 15,11 (g) di cui saturi 7,19 (g)di cui insaturi 7,20 (g)
  • Fibre 1,22 (g)
  • Sodio 42,24 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 50 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

Per la base di frolla.

  • 500 gfarina 00
  • 200 gstrutto (o burro)
  • 3uova
  • 200 gzucchero
  • 1limone (la scorza)
  • 1 cucchiainolimoncello
  • 1 pizzicosale

Per il grano.

  • 150 mllatte
  • 40 gburro
  • 1limone (la buccia)
  • 580 ggrano cotto

Per il ripieno.

  • 5uova (dividere albumi e tuorli, montare a neve gli albumi)
  • 2tuorli
  • 2 cucchiailimoncello
  • 500 gricotta di pecora
  • 500 gzucchero
  • canditi (Due manciate, a piacere)

Preparazione

  1. Per la pasta frolla. In una ciotola capiente, mescolate insieme 500 gr di farina, 1 pizzico di sale, la scorza di un limone e 200 gr di zucchero. Unite 200 gr di strutto (o burro), fino ad ottenere un composto sabbioso. A questo punto, aggiungete 3 uova leggermente sbattute e 1 cucchiaino di limoncello. Lavorate fino ad ottenere un panetto bello compatto e lasciate riposare in frigo per almeno 30 minuti.

  2. Per il grano. Versate 580 gr di grano già cotto in una casseruola, amalgamate, su fiamma bassa, con 150 ml di latte e la scorza grattugiata di un limone. Unite, infine, il burro e mescolate fin quando non si sarà sciolto e ben amalgamato al composto. Lasciate raffreddare.

  3. Per il ripieno. Dividete 5 uova e montate a neve gli albumi. Frullate 500 gr di ricotta di pecora con 7 tuorli, 2 cucchiai di limoncello e 500 gr di zucchero bianco. Unite, con una spatola, i bianchi d’uovo montati a neve, con un movimento dall’alto verso il basso, fino ad ottnere una bella crema morbida e cremosa. A piacere, una volta che tutto si sarà ben amalgamanto, unite due manciate di canditi (a me piace il cedro!). Vi dò un’altra dritta: la ricetta originale prevede di utilizzare l’aroma millefiori, difficile da reperire, ma, come mia zia suggeriva, i dolci fatti in casa si fanno con ciò che si ha in casa!

  4. Comporre il ripieno. Amalgamate il frullato con il composto a base di grano, girando molto bene. Un suggerimento: unite un cucchiaio alla volta di ogni composto, in modo da riuscir a mescolare in maniera più omogenea la crema.

  5. Comporre la pastiera. Accendete il forno e portatelo a 180°. Ungete di strutto (o burro) una teglia di 28 cm di diametro e alta 6 cm e foderatela con la pasta frolla, in modo da arrivare fino ai bordi, avendo cura di conservarne un po’ per decorare la superficie. Versate il composto di crema, livellandolo con una spatola o con un cucchiaio bagnato e decorate la superficie con strisce strette 1.5 cm di pasta frolla, formando un graticcio. Infornate per circa 120 minuti. Lasciate raffreddare bene nello stampo e, prima di servire, cospargete di zucchero a velo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.