Risotto pere, gorgonzola, noci e miele

Qualche giorno fa, sono entrata in casa chiedendo “chi è allergico alle noci?”, nessuna risposta. Quindi ho annunciato che avrei preparato qualcosa che avrebbe avuto al suo interno pere e noci. Ovviamente tutti hanno pensato che avrei preparato una pfff banalissima torta, invece io già sentivo il delizioso profumo di un buon e caldo risotto con tantissime cose bizzarre: curiosi di scoprire come l’ho preparato?

Ingredienti:
x4 persone
  • 50 gr di burro (tenete da parte per la mantecatura)
  • 1/2 cipolla bianca piccola
  • 320 gr di riso Carnaroli
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • 350 gr di pere (io ho usato la qualità Williams)
  • 1 L di brodo vegetale
  • 8 gherigli di noce
  • 100 gr di gorgonzola dolce
  • 4 cucchiaini di miele

Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di cottura:
30 – 35 minuti

Preparazione.

Tritate finemente 1/2 cipolla bianca e ponetela in una padella antiaderente molto capiente con 40 gr di burro. Cuocete a fiamma medio/bassa fin quando la cipolla non sarà diventata trasparente, quindi versate 320 gr di riso e lasciate tostare, mescolando di tanto in tanto, per qualche minuto. Sfumate con 1/2 bicchiere di vino, mescolando vigorosamente il riso. Iniziate a bagnarlo con qualche mestolata di brodo vegetale e lasciate cuocere.

Nel frattempo, lavate e tagliate in piccoli pezzi 350 gr di pere (più o meno sono 3) e tenetele da parte. A metà cottura del riso (controllate il tempo di cottura sulla confezione), unite le pere e continuate a bagnare con il brodo vegetale.

Ultimate la cottura del riso e unite 100 gr di gorgonzola, mescolando vigorosamente, fino a quando non si sarà sciolto per bene. Tritate grossolanamente le noci unite anche questi al risotto, tenendone qualcuno da parte per la decorazione. Spegnete e lasciate riposare per un paio di minuti.

Unite 10 gr di burro (quello rimasto) e mescolate per completare la mantecatura del riso. Preparate i piatti unendo le noci rimaste per la decorazione e 1 cucchiaino di miele per commensale.
Servite caldo, ma è ottimo anche riscaldato (si conserva, ben chiuso in un contenitore ermetico, fino a due giorni in frigo)

Precedente I menù fuori casa: polpette di melanzane Successivo L’angolo del tè: biscotti integrali al tè verde (vegan)

2 commenti su “Risotto pere, gorgonzola, noci e miele

Lascia un commento