Pizza con i ciccioli

Parte lo spiegone! In Campania, i ciccioli vengono chiamati “cicoli” e sono utilizzati in svariate maniere. Si tratta della parte grassa del maiale, la stessa dalla quale si ricava lo strutto. Nelle mie zone, vegono messi all’interno dell’impasto di pane per formarne uno profumatissimo e grassissimo. A Napoli, invece, vengono pressati assieme alla parte magra della carne e venduti in strisce sottilissimi, spesso mangiati con la ricotta (mamma mia il calzone fritto con la ricotta e i cicoli 🤤 )

Ovviamente, la mia versione è la prima. Da me è chiamata “pizza coi cicoli” e può essere fatta letteralmente a forma di pizza (quindi molto sottile e croccante o più spessa e morbida), a forma di ciambellone oppure di pagnotta.

Ingredienti:
x6 persone

  • 1 kg di farina 00
  • 50 gr di lievito di birra (circa 2 panetti di lievito fresco)*
  • 100 gr di strutto
  • Acqua tiepida q.b.
  • 1 pizzico di sale
  • 250 gr di ciccioli

Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di riposo: 2 – 3 ore
Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di riposo: 2 -3 ore
Tempo di cottura: 40 – 50 minuti

Preparazione:

Iniziate col preparare il lievitino.
Stemperate il lievito in poca acqua tiepida, impastate con un po’ di farina e fatene un panetto. Mettetelo in una ciotola e lasciatelo crescere per una mezz’ora, al caldo e al coperto.

Su un piano da lavoro, disponete la farina a fontana, ponetevi al centro lo strutto, il pizzico di sale, il panetto cresciuto e i ciccioli – tagliati in piccoli pezzi – e, aiutandovi con acqua tiepida, mescolate il tutto fino a ottenere una pasta morbida e ben compatta, che lavorerete con forza per una decina di minuti, battendola sul tavolo.

Fatela crescere in una terrina coperta, in un luogo caldo*, per un paio d’ore (o fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume).

Quando la pasta sarà cresciuta, sgonfiatela battendola con le mani e date la forma che preferite: due piccole pagnottelle, due ciambelle oppure una pizza (quest’ultima, stendendo l’impasto fino allo spessore di 1 cm).

Per ottenere una forma come in foto, dividete il panetto ottenuto in due pezzi e lavorate i due pezzi, in modo da ottenere due salsicciotti. Ungete di strutto due stampi larghi e disponetevi i rotoli di pasta a ciambella, unendo bene le estremità e rimetteteli a crescere in un luogo caldo e coprendoli con un panno per almeno due ore.

Riscaldate il forno a 180° e, quando le due ciambelle saranno lievitate, fate cuocere per almeno 40 – 50 minuti in forno già caldo. Lasciate cuocere fino a quando non avrà assunto un colore ben dorato e sfornatelo. Lasciate raffreddare e servite!

Anche in questo caso, come pare in tutte le ricette di mia madre, potete aggiungere una manciata generosa di uva passa 😀


*lievito: Se utilizzate il lievito in polvere: a seconda della marca che utilizzerete, il lievito potrebbe metterci più tempo o meno tempo a far crescere la vostra creazione: vi consiglio di toccare un lato del panetto: se toccandolo questo torna subito su, allora l’impasto è pronto, altrimenti riscaldatelo ancora avvolgendolo con delle coperte o mettendolo in un luogo caldo. L’impasto dovrà aver triplicato il suo iniziale volume.

*un luogo caldo potrebbe essere accanto ai termosifoni, il caminetto. Se non possedete nulla di tutto ciò, potete riscaldare il forno alla temperatura minima per circa 5 minuti e, dopo aver ricoperto per bene il vostro panetto con uno strofinaccio, metterlo ben nel forno fino a quando non sarà lievitato.

Il blog è anche su FACEBOOK!
Il blog è anche su TWITTER!

 

 

9 Risposte a “Pizza con i ciccioli”

  1. Purtroppo non mi è mai capitato di assaggiarli anche se so cosa sono, dalle mie parti non si sono mai usati anche quando si preparava il maiale a casa poi adesso non lo alleva più nessuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: