L’angolo del tè: cioccolato al matcha e genmaicha

Era da molto tempo che volevo utilizzare questo particolare tè, il genmaicha. Si tratta di una particolare varietà giapponese, arricchito da pop corn e riso tostato. Ha una storia davvero particolare, tra l’altro!
Si narra, infatti, che nel XV secolo il servitore di un samurai, di nome Genmai, avrebbe rovesciato per errore del riso nella tazza di tè del suo padrone. Il samurai, stupito dall’azione, avrebbe prima ucciso il suo servitore e poi dato a questo tè particolare il suo nome, appunto Genmaicha.
Storie meno interessanti, sono legate alla difficoltà da parte della popolazione a procurarsi il tè e, quindi, ad allungarlo con del riso.

Il tè.

Tè verde giapponese Genmaicha – Caffetteria Terzi, Bologna – 100 gr (regalo!)

Tè bancha giapponese, aromatizzato con riso tostato e pop corn. Ha un gusto deciso e retrogusto simile alla nocciola. Colore del tè giallastro, molto chiaro.

La ricetta.

Cioccolato al matcha e genmaicha

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di tè verde matcha
  • 3 cucchiaini di tè genmaicha
  • 200 gr di cioccolato bianco

Tempo di preparazione: 10 minuti
Tempo di riposo: 30 minuti

Preparazione.

Sciogliete a bagnomaria 200 gr di cioccolato bianco (oppure nel microonde, alla potenza più bassa per circa due minuti), tenendo da parte 5 – 10 gr ben tritati. Una volta che si sarà sciolto, toglietelo dalla fiamma e unite il cioccolato tenuto da parte, mescolando per bene con una spatola o un cucchiaio di legno.

Con un colino, unite anche il tè matcha, mescolando per bene e in fretta, in modo da farlo amalgamare per bene al cioccolato.

Foderate una teglia o un contenitore dai bordi alti (io ho utilizzato una teglia di circa 30 cm) e stendete in maniera omogenea la cioccolata. Cospargetela di tè genmaicha e lasciate riposare in frigo per almeno 30 minuti. Tagliate in pezzi e mangiate!
Potete conservare sia in frigo che in congelatore per un paio di mesi.

Precedente Dolce morbido alle susine Successivo 10 cose da sapere sull'uva

Lascia un commento