Pasta al pomodoro e melanzane della sorellona – Geek chicken

Avete mai pensato che anche i giapponesi potrebbero cucinare qualcosa di buono? A parte la famosa pasta con il ketchup, alcune loro ricette sono interessanti e, tra queste c’è la pasta al pomodoro e melanzane della sorellona.

Chi è la sorellona? Si tratta della co-protagonista del film Penguin Highway. É una giovane donna, un’assistente di un dentista, molto intelligente e abile giocatrice di scacchi.
In una scena di Penguin Highway, la sorellona prepara un piatto di pasta ad Aoyama, il bimbo protagonista del film.
La pasta sembra molto semplice: una pasta al pomodoro e melanzane, alla maniera della sorellona.

Io ho provato a replicarla, spero vi piaccia (come il film)!




Il film.
Aoyama, un bambino di 9 anni – molto intelligente che da grande vuol diventare il più importante studioso del Giappone -, un giorno si ritrova di fronte a un evento misterioso: dei pinguini si materializzano nella sua cittadina.
Durante le sue indagini, Aoyama finisce a parlare con l’assistente del suo dentista, che lui chiama in maniera affettuosa “sorellona”. Un giorno, dopo aver subito le angherie di un bullo della sua classe, Aoyama scopre che la sorellona ha il potere di materializzare i misteriosi pennuti.

Penguin Highway è diretto da Hiroyasu Ishida, giovanissimo regista che mostra già un’incredibile bravura. Il film, infatti, è davvero meraviglioso!




Altre ricette:
Pasta alla puttanesca (da Jojo)
Mac n cheese (da Mamma ho perso l’aereo)
Scialatielli ai frutti di mare (da Gomorra)

  • DifficoltàBassa
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4
  • CucinaItaliana
277,93 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 277,93 (Kcal)
  • Carboidrati 30,64 (g) di cui Zuccheri 4,03 (g)
  • Proteine 14,10 (g)
  • Grassi 11,17 (g) di cui saturi 4,73 (g)di cui insaturi 5,99 (g)
  • Fibre 4,46 (g)
  • Sodio 502,51 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 150 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

  • 320 gspaghetti
  • 100 gpancetta (tesa)
  • 2 spicchiaglio
  • 2 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • 12pomodori San Marzano
  • 40 gparmigiano Reggiano DOP (grattugiato)
  • 400 gmelanzana
  • q.b.olio vegetale
  • q.b.vino rosso

Preparazione

  1. Per la pasta al pomodoro e melanzane della sorellona, per prima cosa iniziate a portare ad ebollizione abbondante acqua salata.

  2. Tagliate 400 gr di melanzane (più o meno 1 melanzana grande) con una mandolina o un coltello ben affilato, ricavando delle rondelle sottili. Sistemateli su carta assorbente (o in uno scolapasta capiente) e spolverateli di sale. Lasciate scolare per almeno 10 minuti.

  3. Tamponate con cura le rondelle con della carta assorbente e friggetele in olio ben caldo.

    Scolatele su carta assorbente e salate a piacere.

  4. Tagliate 100 gr di pancetta tesa in fettine sottilissime e fatele soffriggere nel loro stesso grasso in una saltapasta ben capiente.

    Tritate mezza cipolla piccola finemente e, quando la pancetta avrà rilasciato abbastanza grasso, unitela alla saltapasta, mescolando con un cucchiaio di legno.

  5. Lavate accuratamente 12 pomodori San Marzano e tagliateli grossolanamente in pezzi e aggiungete anche questi alla saltapasta. Sfumate con 1 dito di vino rosso e fate cuocere per un paio di minuti, mescolando.

  6. Una volta che i 320 gr di spaghetti saranno cotti al dente, trasferiteli nella saltapasta con un paio di mestolate di acqua di cottura e continuate la cottura, mescolando, in modo da far amalgamare il tutto.

  7. Spolverate con 40 gr di parmigiano e mescolate ancora.

    Una volta che l’acqua si sarà ritirata del tutto e sarà tutto ben amalgamato ed omogeneo, servite, accompagnando con le fette di melanzana fritte e qualche foglia di basilico fresco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.