Crea sito

Danubio dolce con marmellata

Il danubio dolce è un dolce (!) che ha orgini boeme (praticamente parlano un’altra lingua): il suo vero nome è buchteln e si tratta di palline di pasta lievitata, poste in una pirofila e poi cotte in forno e poi vengono staccate una dopo l’altra. Conosciutissimo, no? Tutti conosciamo la versione rustica e salata napoletana, ma io non conoscevo il reale nome della versione dolce: voi sapevate che il danubio dolce in realtà è un buchteln? (che poi come si pronuncerà questa cosa, so curiosa)



Altre ricette:
Danubio salato
Brioche al matcha
Plumcake di albumi

  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo4 Ore
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • PorzioniTeglia da 20 cm
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400farina 0 (di tipo forte)
  • 2uova
  • 50 gburro
  • 200 mllatte
  • 8 glievito di birra secco
  • Mezzo bicchiereacqua
  • 25 gzucchero
  • 7 gsale
  • q.b.marmellata

Preparazione

  1. Per preparare il danubio dolce con marmellata, per prima cosa dovrete preparare il lievitino.
    In una ciotolina, unite 8 gr di lievito di birra secco con mezzo bicchiere di acqua tiepida e 25 gr di zucchero. Mescolate per bene, in modo da far amalgamare tutti gli ingredienti e poi fare riposare per almeno 10 minuti (o fin quando non si sarà formata la schiuma in superficie: vorrà dire che il vostro lievito è attivo).

  2. In una ciotola capiente, versate insieme 400 gr di farina 0 e 200 ml di latte con 7 gr di sale. Lavorate grossolanamente e lasciate riposare. Quando il lievito sarà pronto, unite a questo composto e mescolate per bene, poi unite le 2 uova e 50 gr di burro ben morbido. Lavorate fino a quando non avrete ottenuto un impasto liscio omogeneo.
    Lasciate lievitare in un luogo caldo, ben coperto da un canovaccio per almeno 2 o 3 ore (o fino al raddoppio dell’impasto).

  3. *un luogo caldo potrebbe essere accanto ai termosifoni, il caminetto. Se non possedete nulla di tutto ciò, potete riscaldare il forno alla temperatura minima per circa 5 minuti e, a forno spento, dopo aver ricoperto per bene il vostro panetto con uno strofinaccio, metterlo ben nel forno fino a quando non sarà lievitato.

  4. Una volta che l’impasto sarà raddoppiato, iniziate a dividerlo in piccoli panetti da 40 gr l’uno. Stendete bene per aprire un panetto e create una coppa con le mani, al cui centro metterete la pasta, riempitela con una cucchiaiata di marmellata a vostra scelta e poi richiudete il dischetto accuratamente, dandogli la forma di una pallina.

  5. Iniziate a disporre le vostre palline con la chiusura rivolta verso il basso e disponetele a raggiera lungo tutto il perimetro di una tortiera da 20 cm, lasciando un po’ di spazio da una pallina all’altra, fino a riempire tutto lo spazio.

  6. Ricoprite di nuovo con un canovaccio, mettete in un posto caldo e fate lievitare per un’altra ora. Una volta che anche le palline avranno occupato tutto lo spazio nella teglia e avranno raddoppiato il loro volume, prendete un pennellino e ungete tutta la superficie del dolce con un po’ di latte.

  7. Accendete il forno a 200° e lasciatelo riscaldare per qualche minuto. Mettete in forno quando sarà ben caldo e lasciate cuocere fino a quando la superficie non si sarà dorata. Potete provare a bucare una pallina con uno stuzzicadente per vedere se è cotta anche all’interno. Tirate fuori dal forno e lucidate immediatamente con dell’altro latte, aiutandovi sempre con il pennello da cucina: in questo modo il dolce resterà morbido!

  8. Servite, dopo una generosa spolverata di zucchero a velo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.