Crea sito

Risotto allo speck e tè verde – L’angolo del tè

Ricordo la prima volta che ho preparato e fotografato questo risotto allo speck e tè verde: saturazione sparata al massimo, taglio vertiginoso sopra e sotto, nastrino indecente e anti igienico. Tutte cose che avrebbero fatto scappare qualsiasi appassionato del settore risotto!
Ed ecco perché, tra le ricette a base di tè (salate!) questa è una di quelle che più fortemente ho voluto rifare (scherzo, l’urgenza per gli gnocchi di patate era maggiore). Questo risotto allo speck e tè verde è delicato e deciso allo stesso tempo: l’aroma delicato del tè verde, rende questo risotto davvero interessante: i funghi, poi, vanno a mischiarsi perfettamente al sapore del tè verde Bancha e, lo speck, vi dà un bel pugno in faccia facendosi sentire con prepotenza.
Un risotto bullo, praticamente.
Ma un risotto buono, giuro. Parola di mia nonna.


Il tè.
Tè verde Bancha – La via del tè Firenze – 4 euro 100 gr
Il tè verde Bancha viene chiamato “tè ordinario”, perché viene servito quotidianamente. Addirittura è considerato un tè poco pregiato (ma basta vedere il prezzo!). Il colore giallo chiaro, il profumo delicato la bassa presenza di teina, lo rendeno un tè perfetto da offrire in qualsiasi momento del giorno.



Altre ricette:
Risotto alle pere e tè al gelsomino
Risotto al tè nero e pesche grigliate
Gnocchi di patate al tè nero affumicato

  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • CucinaItaliana
575,53 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 575,53 (Kcal)
  • Carboidrati 84,10 (g) di cui Zuccheri 2,22 (g)
  • Proteine 22,78 (g)
  • Grassi 15,83 (g) di cui saturi 7,63 (g)di cui insaturi 7,36 (g)
  • Fibre 2,26 (g)
  • Sodio 761,67 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 250 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

  • 1 lacqua
  • 3 cucchiaitè verde (bancha)
  • q.b.sale
  • 400 griso Carnaroli
  • 50 gcipolla bianca
  • 30 gburro
  • 20 gparmigiano Reggiano DOP (grattugiato)
  • Mezzo bicchierevino bianco secco
  • 150 gspeck
  • 300 gfunghi prataioli (champignon)

Preparazione

  1. Come fare il risotto allo speck e tè verde? Niente di più semplice!

    Per prima cosa, preparate il tè verde Bancha. Ponete in una pentola capiente 1 litro di acqua e 3 cucchiai di tè verde Bancha.

    Lasciate in infusione libera (cioè le foglie non devono essere rinchiuse in un colino) e fate riposare con un coperchio chiuso, in modo da non perdere il calore.

  2. Per quanto riguarda il tempo di infusione, la mia confezione riporta 4 minuti, ma calcolate, invece, il doppio del tempo o qualche minuto in più (io l’ho lasciato in infusione 10 minuti).
    In questo modo sarà più forte.

    Trascorso questo tempo, il tè sarà pronto: colatelo accuratamente e ripotelo sulla fiamma, mantenendo una temperatura sempre costante e uguale a quella del vostro risotto (in questo modo favorirete la fuoriuscita dell’amido dal chicco di riso e il suggestivo effetto onda).

  3. Tritate finemente 50 gr di cipolla e fatela appassire in una pentola capiente con 20 gr di burro. Mescolate con attenzione, in modo da non farla bruciare.

    Unite 400 gr di riso carnaroli e fatelo tostare per qualche minuto. Alzate la fiamma e sfumate con 1/2 bicchiere di vino bianco secco.

    Iniziate ad aggiungere il tè bollente, un mestolo alla volta, mescolando spesso.

  4. Nel frattempo, pulite accuratamente 300 gr di funghi champignon e tagliateli in strisce sottili. Potete tenerne un po’ da parte per decorare come in foto. Quando sarete arrivati a metà cottura del riso, aggiungeteli alla pentola e mescolate per far amalgamare il tutto.

  5. Prendete 150 gr di speck e tagliatelo in striscioline. Riscaldate una pentola antiaderente e fate rosalare all’interno il salume. Quando sarà diventato ben croccante, riprendetelo e tagliatelo a pezzetti. Quando il risotto sarà pronto, aggiungete lo speck e mescolate per bene. Spegnete la fiamma e lasciate riposare per qualche minuto. Unite 20 gr di parmigiano grattugiato e 10 gr di burro e mantecate il risotto, mescolando.

  6. Distribuite il risotto nei piatti: per decorare come ho fatto io, vi basterà rosolare nella stessa pentola dello speck delle fette sottilissime di funghi, tenere da parte qualche striosciolina di speck e il gioco è fatto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.