Risotto con crema di fave e burrata

Come conquistare il cuore di uno spasimante (tipo Sam Heughan)? Presentando un piatto semplice, ma buonissimo e particolare, come questo risotto con crema di fave e burrata.
Com’è nato questo risotto con crema di fave e burrata?
Interno, notte. Fave già cotte scongelate dal sapore amaro.
Lamenti.
Interno, giorno. Fave già cotte frullate con patate e basilico.
Gioia e tripudio.
Interno, giorno. Fave già cotte e frullate con patate servite con risotto.
Ancora più gioia e tripudio e nessuno sguardo basito.
E niente, diciamo che dopo una serie di esperimenti, sono arrivata a servire questo risotto con crema di fave e burrata che non solo ha conquistato tutti gli animi, ma che ha sicuramente conquistato anche i cuori (vedi stomaco) di tutti!



Altre ricette:
Muffin con fave e pancetta
Frittata di fave
Bruschette di fave e pancetta

  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo2 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • CucinaItaliana
845,28 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 845,28 (Kcal)
  • Carboidrati 70,96 (g) di cui Zuccheri 3,32 (g)
  • Proteine 42,46 (g)
  • Grassi 40,22 (g) di cui saturi 23,56 (g)di cui insaturi 14,48 (g)
  • Fibre 5,01 (g)
  • Sodio 1.353,16 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 100 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

  • 320 griso Carnaroli
  • 50 gcipolla bianca
  • 350burrata
  • 100 gprosciutto crudo
  • 50 gburro
  • 1 lacqua
  • q.b.sale
  • Mezzo bicchierevino bianco secco
  • 1patata (piccola, bollita)
  • 300 gfave (cotte)
  • 2 cucchiaiolio extravergine d’oliva (abbondanti)
  • 80 gparmigiano Reggiano DOP

Preparazione

  1. Per preparare il risotto con crema di fave e burrata, per prima cosa dovrete preparare la crema di fave. Vi serviranno 300 gr di fave (già sgusciate!) e cotte. Se non sapete come fare, è facilissimo: portate ad ebollizione 1 l d’acqua e unite una presa di sale e quache foglia di menta. Fate scottare le fave per qualche minuto e poi scolate (se volete mantenere il colore verde, scolate in acqua ghiacciata).

  2. Frullate, con un frullatore a immersione o con un robot da cucina, 300 gr di fave cotte, 2 cucchiai colmi di olio evo e 1 patata piccola già bollita. Lavorate fino ad ottenere una crema densa. A questo punto, unite un po’ di acqua di cottura delle fave (un mestolino scarso) e frullate ancora: la crema è pronta!
    Aggiustate di sale a vostro piacimento (io non l’ho salata, perché ho già salato in precedenza l’acqua delle fave e il brodo del risotto).

  3. Come seconda cosa più importante per il risotto con crema di fave e burrata, c’è sicuramente il brodo: potete scegliere di preparare un brodo delicato, con patate, carote e zucchine, oppure portare ad ebollizione dell’acqua con una presa di sale (non sono pazza, me l’ha consigliato una cuoca!)

  4. In una padella dai bordi alti e dal fondo spesso, ponete 100 gr di prosciutto crudo tagliato in cubetti o strisce sottili e fate soffriggere nel suo stesso grasso: in questo modo diventerà ben croccante. Quando sarà pronta, togliete dal fuoco e ponete 50 gr di cipolla finemente tritata e fatela appassire in una pentola capiente con 30 gr di burro. Mescolate con attenzione, in modo da non farla bruciare.
    Unite 320 gr di riso carnaroli e fatelo tostare (la tostatura è la parte fondamentale per ottenere un buon risotto: perché rilascia più facilmente l’amido) per qualche minuto. Alzate la fiamma e sfumate con 1/2 bicchiere di vino bianco secco.

  5. Iniziate ad aggiungere il brodo bollente, un mestolo alla volta, mescolando spesso.

  6. Quando avrete raggiunto metà cottura (un buon carnaroli ci mette dai 15 ai 17 minuti per cuocere, quindi siamo intorno agli 8 minuti), unite la crema di fave e fate cuocere con il riso e brodo fino ad ultimare la cottura.

  7. Una volta che il riso sarà cotto, spegnete la fiamma e fate riposare per un paio di minuti. In questo modo, il risotto si legherà meglio.

    Ultima fase del vostro risotto con crema di fave e burrata: la mantecatura!

    Unite 20 gr di burro e 80 gr di parmigiano e mescolate attentamente, in questo modo otterrete l’effetto onda.

  8. Decorate con una manciata di prosciutto crudo bello croccante e della burrata. Ne vendono delle confezioni singole molto carine, che sono perfette: io sono una brutta persona e ho comprato direttamente mezzo chilo di burrata da dividere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.