Crea sito

Pan di spagna senza glutine con crema al pistacchio

Una mia amica ha scoperto di essere intollerante al glutine. Siccome l’ho invitata a pranzo, non potevo non servirle un dolce. Quindi, molestando un’altra amica che invece ha seguito un corso di pasticceria senza glutine, ho ottenuto una ricetta spettacolare: sì, lo so, le cose senza glutine sembrano tutte strane, ma questa è davvero buonissima! Di che cosa sto parlando? Del pan di spagna senza glutine!
Questo pan di spagna senza glutine ha avuto così tanto successo in casa che ho fatto tre esperimenti e solo il quarto pan di spagna è stato farcito. Sì, perché era così soffice e buono che lo abbiamo mangiato ancora caldo!
E poi, la sapete qual è la cosa migliore? Che questo pan di spagna senza glutine è facilissimo da fare!



Altre ricette:
Torta di mandorle e burro di cacao
Cornetti senza glutine e vegan
Biscotti con farina di ceci e cannella

  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 100 guova (a temperatura ambiente)
  • 10 gtuorli (a temperatura ambiente)
  • 60 gzucchero
  • 60 gfecola di patate
  • 1/4 cucchiainoessenza di vaniglia

Per il pan di spagna senza glutine

  • 100 guova (a temperatura ambiente)
  • 10 gtuorlo (a temperatura ambiente)
  • 60 gzucchero
  • 60 gfecola di patate
  • 1/4 cucchiainoessenza di vaniglia (o 1/4 baccello di vaniglia)

Per la crema al pistacchio e decorazione

  • 150 mlpanna fresca da montare
  • 75 gcioccolato bianco
  • 2 cucchiainipasta pura di pistacchio
  • q.b.gherigli di noci

Per la bagna

  • 125 mlacqua
  • Mezzolimone (il succo)
  • 1 cucchiaiozucchero
  • 1/4 cucchiaioessenza di vaniglia

Preparazione

  1. Per il pan di spagna senza glutine. Pesate 100 gr di uova (a temperatura ambiente) e dividete gli albumi dai tuorli. Nella ciotola dei tuorli, andate ad aggiungere altri 10 gr di tuorli (più o meno è il tuorlo di un uovo piccolo, dimensioni S).

    Montate i tuorli con 60 gr di zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro, che avrà anche raddoppiato il suo volume.

  2. Unite 1/4 di cucchiaino di essenza di vaniglia (o 1/4 di baccello di vaniglia, il contenuto in semi) e lavorate per qualche altro secondo, in modo da amalgamare.

  3. Montate a neve ferma gli albumi.

    Nel frattempo, unite al composto di tuorli e zucchero 60 gr di fecola di patate (potete sostituirla con lo stesso peso di maizena, oppure 30 gr di farina di riso e 30 gr di fecola di patate). Mescolate per bene.

    Con una spatola, unite i bianchi d’uovo, con movimenti regolari dall’alto verso il basso, per incorporare aria.

  4. Foderate una teglia rotonda di 18 cm di diametro con della carta forno e versate il composto all’interno della teglia. Livellate per bene e ponete in forno già caldo a 180° per circa 20 minuti (fate la prova stecchino: se esce asciutto, dopo averlo inserito con delicatezza nella torta passati i primi 20 minuti, è pronta).

  5. Sfornate e lasciate raffreddare completamente.

  6. Per la ganache al cioccolato bianco. Tritate finemente 75 gr di cioccolato bianco. Ponetelo in una ciotola per cuocerlo a bagnomaria (oppure in una ciotola adatta alla cottura in microonde) e fatelo sciogliere. Nel primo caso, abbiate cura di non far finire l’acqua nella ciotola (l’acqua primo nemico del cioccolato).

  7. Unite 50 ml di panna a temperatura ambiente al cioccolato e mescolate accuratamente, fino ad ottenere un composto liscio e privo di grumi.
    Lasciate raffreddare prima a temperatura ambiente, poi in frigo, mescolando di tanto in tanto per evitare che si formino grumi.

  8. Quando la crema sarà completamente raffreddata (dalle 2 alle 4 ore), montatela velocemente con le fruste da cucina e tenete da parte.

  9. Per la bagna. Unite tutti gli ingredienti (125 ml di acqua, 1 cucchiaio di zucchero, il succo di mezzo limone e 1/4 di cucchiaio di essenza di vaniglia) in un bicchiere e mescolate.

  10. Per la composizione della torta. Finalmente è tempo di finire il pan di spagna con crema al pistacchio!

    Tagliate la torta per ottenere due dischi uguali. Bagnate il primo strato, quello che sarà la base della torta, con un po’ di bagna. Con l’aiuto di una sac à poche, o da veri muratori, con un cucchiaio e una spatola a gomito, farcite questo strato con la ganache al cioccolato bianco, conservandone un po’ per la decorazione finale.

  11. Montate i 100 ml di panna restanti, facendo cura che sia ben gelata. Dev’essere ben dura!

    Spalmate un po’ di panna sulla superficie della torta e ricoprite per bene.

    Ora ponete la ganache al cioccolato bianco rimasta in una sac à poche e la restante panna in un’altra e date sfogo alla fantasia decorando la torta meglio di come ho fatto io.

    Per completare, versate 2 cucchiaini di pasta pura di pistacchio su tutta la superficie della torta, qualche gheriglio di noce e servite ogni fetta accompagnata da una leggera cucchiaiata di pasta pura di pistacchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.