Crea sito

Risotto all’arancia

Il risotto all’arancia è forse una ricetta ricercatissima, ma avete mai pensato al risotto all’arancia senza burro? E perfino senza cipolle? Direte “ma sarà sicuramente un risotto al succo di frutta!” e invece no, è buonissimo, quasi non vi accorgerete della mancanza del burro o della cipolla.
Perché questo preambolo? E perché un risotto senza burro e senza cipolle? Una mia amica, che ha fin troppe allergie, ha aggiunto alla sua lista le cipolle. Come fare? Tentare di preparare un risotto senza cipolle (e senza burro!)



Altre ricette:
Risotto al limone con salsa alla melagrana
Risotto pere, gorgonzola e miele
Risotto alle pere e tè al gelsomino

risotto arancia
  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 380 griso Carnaroli
  • 3arance
  • 3 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • 1 lbrodo vegetale
  • 30 gparmigiano Reggiano DOP (stagionato oltre 24 mesi)
  • 1/4 bicchierevino bianco secco

Preparazione

  1. Per preparare il risotto all’arancia, dovrete preparare prima di tutto un litro di brodo vegetale: vi basterà bollire insieme 1 patata media, mezza zucchina, 1 carota, uno spicchio di finocchio e del sale a piacere. Lasciate cuocere per almeno 20 minuti e poi iniziate a preparare il vostro risotto all’arancia.

  2. In una padella capiente, versate 3 cucchiai di olio evo e fate appassire al suo interno la buccia grattugiata (finemente) di un’arancia.
    Fate tostare al suo interno 380 gr di riso carnaroli. Tostare il riso è facilissimo: vi accorgerete che è pronto quando avrà cambiato leggermente colore.

  3. Sfumate il riso con 1/4 di bicchiere di vino bianco secco, fate assorbire per bene e poi iniziate ad aggiungere il brodo vegetale con un mestolo, mescolando per bene, in modo da farlo assorbire dal riso.
    Nel frattempo, spremete il succo delle 3 arance e tenetelo da parte.

  4. Quando il riso sarà quasi cotto (ci vorranno dai 15 ai 17 minuti per cuocere un riso carnaroli di buona qualità), unite il succo d’arancia e fate assorbire anche questo dal riso, mescolando con attenzione.

  5. Grattugiate 30 gr di parmigiano reggiano con una stagionatura superiore ai 24 mesi: più è alta e minore sarà la presenza di lattosio al suo interno, ma attenzione comunque, alcune persone sono comunque sensibili anche a delle minime percentuali di lattosio.

  6. Una volta che il risotto sarà cotto, spegnete la fiamma e lasciate riposare per 2 minuti. Mantecate con un altro cucchiaio di olio evo e con il parmigiano grattugiato, mescolate e servite con una grattugiata di buccia di arancia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.