Crea sito

Pappardelle al ragù di cinghiale

Le pappardelle al ragù di cinghiale sanciscono l’arrivo dell’inverno, a casa mia. Di solito, il mio vicino, ci regala sempre della cacciagione, in questo periodo, e mio padre o Valerio preparano le pappardelle, sfidandosi a chi le prepari meglio (oh, a me va benissimo!). La ricetta delle pappardelle al cinghiale di oggi sono una gentile commissione di Valerio, che preferisce utilizzare dei pezzi leggermente più grossi, mentre, mio padre, preferisce renderlo più vicino al ragù: la differenza sta solo nei tempi di cottura.



Altre ricette:
Pasta e patate con la provola
Cacio e pepe con le pere
Farfalle panna, prosciutto e piselli

pappardelle
  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura3 Ore
  • Porzioni6
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la marinatura

  • q.b.vino rosso
  • 800 gcinghiale
  • q.b.bacche di ginepro
  • q.b.rosmarino
  • q.b.sale
  • q.b.salvia
  • q.b.pepe nero in grani

Per il soffritto

  • q.b.prezzemolo
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • 3 spicchiaglio
  • 2carote
  • q.b.sedano
  • 1cipolla bianca (media)

Per il sugo

  • 1.5 lsugo di pomodoro
  • 500 gsugo di pomodoro (pelato)
  • q.b.sale

Per la pasta

  • 600 gpappardelle all’uovo

Preparazione

  1. Preparate la marinatura. Per togliere il sapore di selvatico dalla carne di cinghiale, c’è bisogno di una marinatura corposa. In un contenitore molto capiente, mettete 800 gr di cinghiale tagliato a pezzi con abbastanza vino da ricoprire tutta la carne e poi aggiungete gli odori: il rosmarino lavato e asciugato, le bacche di ginepro, le foglie di salvia lavate e asciugate e il pepe nero in grani. Salate a piacere.
    Lasciate marinare per almeno 12 ore.

  2. Preparate il sugo. Lavate e pelate 2 carote. Lavate del prezzemolo e una costa di sedano. Tritateli finemente, compresi i 3 spicchi d’aglio e versate il trito in 3 cucchiai abbondanti di olio evo. Lasciate consumare.
    Aggiungete il cinghiale scolato e ben asciutto e lasciatelo rosolare leggermente all’esterno. Versate 2 bicchieri di vino dalla marinatura, scolando gli aromi, lasciate evaporare e cuocete per qualche altro minuto.

  3. Aggiungete 1,5 l di salsa di pomodoro e 500 gr di pomodori pelati e portate ad ebollizione. Abbassate la fiamma e fate cuocere così per almeno 2 ore e mezzo, meglio se coperto con un coperchio. Salate a piacere.

  4. ragù cinghiale

    Una volta che il ragù sarà pronto, fate cuocere 600 gr di pappardelle all’uovo in abbondante acqua salata, scolate al dente e condite con il ragù di cinghiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.