Torta salata con patate e bieta – i menù fuori casa

Torta salata con patate e bieta.
Questa torta salata con patate è perfetta per essere portata ad un picnic: si allungano le giornate, cosa c’è di meglio di una deliziosa torta salata con patate? Direi solo una torta salata con patate e bieta!
Mia madre, pur di non restare con le mani in mano mentre io mi impratichivo tra lievitati dolci e salati, ha deciso di mettersi a sperimentare: ecco che tra una miriade di esperimenti, ha tirato fuori una ricetta davvero buonissima!
Anche se non è un sano venerdì, vi dò un consiglio utile: la bieta ( o erbette) è di grande aiuto per il benessere di tutto l’organismo: sono una buona fonte di ferro e di vitamina K, amica del cervello e del sistema nervoso. Inoltre, sono ricchissime di fibre.


Altre ricette:
Rotolo rustico con salumi e formaggi
Bowl vegana
Polpette di lenticchie e salsa al curry

rustico con patate e bieta
  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni4
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la pasta frolla salata
  • 75 gburro (ben freddo)
  • 250 gfarina 00 (debole)
  • 1uova

Per il ripieno di verdure

  • 120 gprovolone
  • 800 gbieta
  • 2patata
  • 1cipolla
  • 1tuorlo
  • 20 mlolio extravergine d’oliva
  • q.b.sale

Preparazione

  1. Per la pasta frolla. In una ciotola bella capiente versate 250 gr di farina setacciata, 1 uovo, il sale e 75 gr di burro. Iniziate a lavorare l’impasto, aggiungendo acqua poco alla volta (mezzo bicchiere circa dovrebbe bastare). A seconda del tipo di farina che state utilizzando, questa potrebbe assorbire meno o più acqua, quindi fate molta attenzione e aggiungetela fin quando non avrete ottenuto un panetto bello sodo, che si lavora facilmente e la pasta si stacchi bene dalle mani. Avvolgetelo in un panno di cotone e lasciatelo riposare in frigo per 30 minuti circa.

  2. Per il ripieno. Pulite 800 gr di bieta, lavatele in abbondante acqua e fatele appassire in una casseruola con la sola acqua rimasta sulle foglie del risciacquo, mescolando.
    Sbucciate e tritate la cipolla e rosolatela in una padella con metà del burro e l’olio, bagnando con poca acqua calda. Unite quindi le erbette, scolatele e strizzatele, fate insaporire e regolate di sale.

  3. Lessate le 2 patate per 15 minuti in abbondante acqua inizialmente fredda e poi sbucciatele.
    Scaldate il forno a 180°.
    Dividete il panetto di pasta frolla in due parte e stendetene una fino allo spessore di mezzo cm. Ponetela in una teglia di 24 cm, imburrata e infarinata o ricoperta di carta forno, stendete per bene, eliminate eventuali eccedenze di pasta e bucherellate il fondo con i rembi di una forchetta.

  4. rustico bieta patate

    Mescolate insieme le patate e la bieta, cercando di far amalgamare gli ingredienti tra loro. Unite, a questo punto, 120 gr di provolone tagliato a piccoli pezzi e continuate ad amalgamare per bene.
    Stendete questo composto sulla sfoglia, cercando di ricoprirla tutta.
    Stendete la seconda parte della vostra pasta sfoglia e ricoprite la teglia, decorando a vostro piacimento la superficie.
    Spennellate la superficie del rustico con il tuorlo sbattuto e infornate per circa 30 minuti o finché il rustico non si sarà ben colorato.

Consiglio.

Come per gli spinaci, per cuocere la bieta (già lavata e pulita), basterà premerla all’interno di una pentola che le contenga in misura e, spolverizzate di sale, cuocerle a fiamma bassa, coperte con un coperchio. Diminuiranno il loro volume, asciugandosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.