marmellata fagioli rossi finale

Marmellata di fagioli rossi Anko – Le ricette della signora Toku – Geek Chicken

Marmellata di fagioli rossi.
La marmellata di fagioli rossi (Anko) è una crema pasta che si ottiene dai fagioli rossi Azuki, una particolare varietà dal sapore dolce. La marmellata di fagioli rossi è molto conosciuta in Giappone, al pari della nostra Nutella: si usa ovunque! Dai dorayaki ai panetti ripieni, la marmellata di fagioli è un must tra i giapponesi. Ovviamente, al giorno d’oggi, sono pochissime le persone che ancora la preparano in casa, la procedura, infatti, è molto lunga e laboriosa. Ma, come insegna la signora Toku nell’omonimo film (e libro!), il sapore sarà ovviamente strepitoso e ne sarà valsa la pena.
Questo mese, se ancora non lo aveste capito, la rubrica è incentrata sul film Le ricette della signora Toku, film che ho visto un bel po’ di tempo fa, ma che mi aveva colpita davvero molto perché tratta di un argomento che conosco poco della cultura giapponese e, dopo aver visto il film, sono corsa immediatamente a leggere di tutto. Siete curiosi di sapere di cosa stia parlando? Allora vi consiglio di andare a vedere il film!



Altre ricette:
Ravioli al vapore
Shokupan e tamago sando
Panini ripieni al vapore

marmellata azuki
  • DifficoltàMolto facile
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura2 Ore 10 Minuti
  • Porzioni500 gr
  • CucinaGiapponese

Ingredienti

  • 400 gfagioli rossi secchi (Azuki)
  • 200 gzucchero
  • q.b.acqua

Preparazione

  1. La prima operazione da fare, è quella di mettere in ammollo i fagioli. In una ciotola capiente, ponete 400 gr di fagioli rossi azuki secchi e ricoprite d’acqua. Lasciate riposare per 12 ore circa.
    Scolate con attenzione, l’acqua risulterà torbida, tra il marrone e il rosso: sono le impurità dei fagioli. Sciacquate bene.

  2. fagioli azuki
  3. Prima cottura. Una volta scolati per bene i fagioli, poneteli in una pentola dal fondo spesso con acqua sufficiente a coprirli. Fate cuocere per circa 10 minuti a fiamma media bassa, facendo sobbollire. Scolate e sciacquate nuovamente i fagioli in acqua corrente.

  4. Seconda cottura. Riponete nella stessa pentola i fagioli e ricoprite con il doppio dell’acqua. Fate cuocere per circa 60 minuti o fino a cottura avvenuta.

    Una volta che i fagioli saranno ben cotti, ponete uno scolapasta su una ciotola (anche la stessa in cui avevate lasciato in ammollo i fagioli) e scolateli. Con un filo d’acqua corrente, eliminate delicatamente la schiuma che si sarà formata sulla superficie, in modo da eliminare l’amaro dei fagioli. Questa operazione è molto delicata, non andate di fretta nel farla.

  5. Terza cottura. Sempre nella stessa pentola, ponete circa 600 ml d’acqua con i 200 gr di zucchero (potete aumentare le quantità di zucchero se la volete più dolce o anche diminuirla) e lasciate cuocere, mescolando spesso per far sciogliere lo zucchero. Quando si sarà ben sciolto nell’acqua, versateci i fagioli e fate cuocere per circa 40 minuti o fino a cottura ultimata: i fagioli dovranno essere teneri e si dovranno spaccare senza troppa difficoltà, a questo punto saranno cotti!

    Nel caso della mia marmellata, la cottura è stata di 60 minuti.

  6. marmellata fagioli rossi finale

    Potete lasciare la marmellata di fagioli a pezzettoni, come l’originale, oppure frullarla con il frullatore ad immersione, in modo da avere una consistenza simile a una crema.

  7. marmellata di fagioli

    Per invasare la vostra crema, lavate accuratamente dei barattoli di vetro, compresi i tappi e sterilizzateli in acqua bollente. Asciugateli e poi riempiteli con la marmellata di fagioli rossi ancora bollente. Cercate di riempire tutto il barattolo e poi chiudete, capolvolgete il barattolo e avvolgetelo in uno strofinaccio. Lasciatelo in questa posizione finquando non si sarà ben raffreddato.
    Come consiglio, continuate a conservarli a testa in giù, in modo da mantenere il sottovuoto.
    Una volta aperto, il barattolo va conservato in frigo e consumato entro massimo un mese.

  8. marmellata fagioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.