Pasta fatta a mano – ricetta base

Pasta fresca fatta a mano
Avete mai provato a fare la pasta fresca? Io, ovviamente, con mia madre che mi ha insegnato che esistono due tipi di pasta: la pasta fresca all’uovo, tipica del Nord Italia e quella con acqua e farina, tipica del Sud Italia. Il sapore è completamente diverso e anche la tipologia di pasta che si può ottenere, ma sono entrambe di una bontà unica! Soprattutto la domenica, con un bel sugo corposo ad accompagnarle!

Altre ricette:
Gnocchi di patate
Besciamella di panna
Pesto di asparagi e mandorle

  • DifficoltàMolto facile
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Porzioni4
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la pasta fresca all’uovo

  • 400 gFarina (più quella per la spianatoia)
  • 4Uova

Ingredienti per la pasta fresca senza uova

Preparazione pasta fresca all’uovo

  1. Setacciare, su una spianatoia, 400 gr di farina e formare una fontana con un incavo nel centro. Rompere le quattro uova e lavoratele velocemente con una mano (tenete l’altra mano sempre pulita!).
    Incorporate con le dita (o con una forchetta), a poco a poco, le uova e la farina; quando questa sarà assorbita, impastate il tutto con le mani, premendo l’impasto sulla spianatoia con entrambi i palmi. Lavorate la pasta per almeno una decina di minuti: dovrà risultare liscia e soda. Formate una palla.

  2. Infarinate la spianatoia e il matterello, schiacciate la pasta con i palmi delle mani e iniziate a stenderla col matterello, allargandola, a poco a poco, in una forma più o meno regolare. Di tanto in tanto avvolgete la pasta sul matterello e tiratela in senso contrario, cioè facendola girare.

  3. Quando sarà alta circa 1 mm, sarà pronta. Ricavate le forme che più volete: tagliolini, tagliatelle, pasta per le lasagne, cannelloni.

    Lasciate riposare su una spianatoia forata per almeno tutta la notte, in modo da far seccare la pasta.

Preparazione pasta fresca senza uova

  1. In una ciotola capiente, versate 300 gr di farina 00 e 100 gr di farina Saragolla. Create un incavo al centro e versate poca acqua alla volta. Mescolate il tutto con le mani, lavorando fino a quando l’impasto non si staccherà facilmente dalle mani e sarà ben compatto e omogeneo.
    Attenzione! Il quantitivo di acqua non è specificato perché, a seconda della qualità di farina 00 che utilizzerete, potrebbe servirne di meno o di più di quanta potrei consigliarvene. Di solito basta un bicchiere da 200, cioè la metà del quantitivo di farina, ma fate attenzione comunque a vari fattori (come ho già spiegato per il pane fatto in casa)

  2. Lavorate per una decina di minuti, spingendo con i palmi sulla pasta, fin quando l’impasto non sarà ben liscio e omogeneo: formate una palla.
    A questo punto tagliate dei piccoli pezzi di impasto e, con una macchina per la pasta (la nonna papera!), stendete l’impasto.
    La misura finale dovrà essere di circa 5 mm.

  3. Ponetela su una spianatoia leggermente infarinata. Scegliete il tipo di pasta da preparare: orecchiette, fusilli corti, fusilli calabresi, cavatelli…
    Quando avrete finito, mettete di nuovo tutto sulla spianatoia (o possibilmente su della carta, altrimenti esistono delle spianatoie forate sul mercato per questa operazione) leggermente infarinata e fate seccare per almeno tutta la notte.

Note

Sia la pasta fresca all’uovo che quella senz’uovo, necessitano di pochissimi minuti di cottura in abbondante acqua salata.
Per quanto riguardare la conservazione, una volta essiccata la pasta per almeno un paio di giorni, vi toccherà consumarla in fretta. L’alternativa è quella di congelarla e utilizzarla una volta necessario.

2 commenti su “Pasta fatta a mano – ricetta base”

  1. Sai che nel libretto di istruzioni allegato alla macchinetta Imperia (la cosiddetta “nonna papera”) c’è la ricetta per la pasta fresca che prevede l’uso di un po’ di uova e un po’ di acqua? Direi che è il giusto compromesso tra le due versioni di pasta fresca che hai scritto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.