I sani venerdì: involtini di cavolo verza

I sani venerdì non si fermano di certo per via delle feste, anzi! Per aiutarvi a non cedere immediatamente alla tentazione dei pasti grassosi e festaioli, vi consiglio una ricetta che era stata preparata da Antonietta e che, per via delle foto che facevamo all’epoca, ho rifatto. Ma rimane comunque buonissima!

Ingredienti:
x8-10 involtini
  • 10 foglie intere di cavolo verza
  • 5 carote sbucciate, lavate e tagliate a rondelle
  • 3 foglie di cavolo verza tagliate a pezzettini
  • Aglio q.b.
  • Cipolla tritata finemente q.b.
  • Sale, pepe q.b.
  • Acqua q.b.
  • Olio evo q.b.
  • Parmigiano reggiano grattugiato q.b.

Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di cottura: 20 minuti

Preparazione.

Preriscaldate il forno a 200°.

Iniziate a preparare il ripieno: far soffriggere, in una padella capiente, uno spicchio d’aglio e le cipolle con un po’ di olio evo. Unire anche le carote e il cavolo; salare e pepare.

Nel frattempo, sbollentare le 10 foglie di cavolo, una ad una per massimo due minuti in acqua bollente, giusto il tempo per farle ammorbidire (fate attenzione altrimenti le foglie si rompono!). Una volta che il ripieno sarà cotto e le foglie tutte pronte, allora iniziate a preparare i vostri involtini: mettete un po’ di ripieno nella foglia ben stesa, piegate i bordi per contenere il ripieno e poi arrotolate. Solo una volta che avrete arrotolato per bene la foglia, tagliate la parte bianca del gambo, perché potrebbe risultare fastidiosa mentre si mangia. Fatelo solo in questo momento, perché rende più facile le operazioni precedenti della preparazione degli involtini. Andate avanti fino a quando non saranno finite tutte le foglie, aggiustate di sale e pepe e mettete in una teglia, dopo aver unto il fondo con dell’olio per non farli attaccare (o della carta forno).

A questo punto mettete in forno a 200° già caldo per circa 20 minuti, una volta che si saranno dorati, spostate la funzione del forno su grill, cospargete i vostri involtini di parmigiano grattugiato e poi mettete di nuovo per farlo gratinare un po’ e poi servite!

Ovviamente, a piacere, potete condire con qualsiasi cosa, anche con degli insaccati o del formaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.