10 cose da sapere sull’uva

Autunno e, solitamente ottobre, sono il periodo dell’uva. Fino a qualche anno fa per me era anche andare a raccoglierla, una fatica immane che la gente guarda con ammirazione (ma poveri fessi), ma che dà ottimi frutti (ahahah): il vino!
Ma quanto ne sapete su questo frutto?

1) Ricca di zuccheri. Il sapore dell’uva è dolcissimo e questo è un chiaro richiamo ai vari zuccheri che la compongono, come ad esempio glucosio e fruttosio. Ma fate attenzione alla glicemia!

2) Amica del cuore. L’uva è ricchissima in flavonoidi, un componente essenziale delle piante, che ha diverse proprietà benefiche anche per il nostro sistema cardiocircolatorio.

3) Ricca di antiossidanti. I flavonoidi, essendo antiossidanti naturali, aiutano inoltre anche la salute della nostra pelle, del colesterolo e aiutano anche a migliorare il sistema respiratorio, inibendo la formazione di radicali liberi.

4) Quercitina. Si tratta di un particolare flavonoide, che aiuta la formazione di energia per chi compie sforzi fisici o mentali: un po’ di succo d’uva in una tazza di tè verde aiuta a prevenire la spossatezza e fornisce sostegno nell’attività fisica.

5) Resveratrolo. Si tratta di un fenolo che protegge la pianta da batteri e funghi. Sull’uomo, il resveratrolo, oltre alla sua azione antibatterica, dimostra le sue proprietà antitumorali e la sua capacità di proteggere il cuore, rendendo il sangue più fluido ed evitare la formazione di placche trombotiche.

6) Ossa forti. Nell’uva si ritrovano anche ottime quantità di minerali, tra questi spicca il boro. Il boro agevola l’assorbimento del calcio nelle ossa e aiuta a prevenire l’osteoporosi. Questo aiuta a mantenere efficiente anche la funzionalità cerebrale e mnemonica.

7) Combatte la stitichezza. Gli effetti depurativi dell’uva sono visibili anche su fegato e reni, oltre che sull’intestino.

8) Amica della pelle. Oltre ai flavonidi, applicare un impacco o una maschera di acini d’uva sulla pelle di viso, mani e collo aiuterebbe a prevenire l’invecchiamento della pelle.

9) Contro il mal di gola. L’uva passa, detta anche uvetta, è l’uva essiccata mediante esposizione al sole o a getti di aria calda. È particolarmente ricca di zuccheri, e quindi molto più calorica dell’uva fresca; inoltre è ricca di calcio, ferro, fosforo, potassio e vitamina A. È utile in caso di magrezza, anemia, bronchite e laringite.

10) La cura dell’uva. Conoscete questo particolare metodo di depurazione? Sembra che mangiando uva appena raccolta, da 0,5 kg a 2-2,5 kg al giorno, questa aiuti a depurare il corpo. Non ci sono riscontri certi, quel che è sicuro è che a lungo andare, questa dieta rovinerebbe intestino e stomaco!

Precedente L’angolo del tè: cioccolato al matcha e genmaicha Successivo Polpette di zucca

Lascia un commento