10 cose da sapere: dolci di Natale

Questo mese, per la rubrica 10 cose da sapere, ho pensato e ripensato a cosa potessi cercare… Però alla fine ho avuto una fantastica illuminazione: i 10 dolci più famosi delle regioni italiane! Perchè Natale non è solo Panettone e Pandoro, ma ogni regione ha i suoi dolci speciali! E quelli della vostra zona quali solo?

1) Zeltan. Un dolce del Trentino Alto Adige, a base di frutta secca e candita. In Trentino è molto gonfio, mentre in Alto Adige è basso e può avere diverse forme.

2) Gubana. Il dolce di Natale del Friuli Venezia Giulia, si tratta di un pandolce a forma di chiocciola, in generale farcito con noci noci, uvetta, pinoli, amaretti e grappa.

3) Pandolce Genovese. Ovviamente piatto tipico del Natale ligure, somiglia al panettone, ma è più compatto, ricco di frutta secca e canditi. Con semi di finocchio e acqua di fiori d’arancio.

4) Pampepato. O pampapato, dolce del Natale in Emilia Romagna, soprattutto a Ferrara. Dolce ricoperto di cioccolato, a base di frutta secca, canditi, miele e spezie.

5) Panforte. Specialità senese in versione bianca o scura, è basso e compatto, con frutta secca, agrumi canditi, spezie e tanto zucchero a velo.

6) Torciglione o Serpentello. Dolce umbro, ha la forma di un serpente (da cui il nome), fatto con pasta di mandorle, decorato con confettini colorati e mandorle a lamelle.

7) Torrone aquilano. Dolce abruzzese, con una consistenza tenera. Ripieno di cacao, nocciole, zucchero e miele.

8) Struffoli. Quando si pensa al Natale in Campania, la mente corre subito a questo dolce, di cui trovate la ricetta. Sono palline di pasta fritte e passate nel miele, con frutta candita e confettini.

9) Cartellate. Natale in Puglia col vin cotto. Sfoglie sottilissime, a forma di rosa, sono fritte e immerse nel vino cotto o nel miele.

10) Buccellato. Ciambella siciliana di pasta frolla, farcita di frutta secca. Può arrivare fino a un metro di diametro.

Molte regioni le ho saltate, di molte ho avuto la fortuna di assaggiare i dolci tipici, ma ogni regione ha tantissimi piatti, quasi ogni città, paese, frazione ne ha uno! Qual è il vostro? Da noi è la famosa “cupeta”, che forse nessuno conosce, quindi, speciale di questa rubrica, il numero 11!

11) Cupeta beneventana. Esistono moltissime varietà di torrone (per questo i meridionali son chiamati anche “terroni”), solo tra Benevento e Avellino un’infinità. Nella mia provincia, Benevento, ne esiste uno prodotto sciogliendo miele e mischiato con frutta secca, ricoperto poi di cioccolato, ma quello più “curioso” è sicuramente la cupeta. Si tratta di un blocco di miele, zucchero e frutta secca, ricoperto di ostia e racchiuso in un foglio di carta forno, a formare una vera e propria caramella. Questa viene cotta in forno a 80° – 100°, per circa un quarto d’ora: l’aroma che sprigiona è paradisiaco! Il contenuto si scioglierà e dovrà essere mangiato con un cucchiaino o con le mani, pescando la frutta secca bollente e il torrone ormai sciolto.

Il blog è anche su FACEBOOK!
Il blog è anche su TWITTER!

Precedente Alberelli di cocco (senza glutine) Successivo Geek Chicken: omini pan di zenzero #Shrek

4 commenti su “10 cose da sapere: dolci di Natale

    • Me lo ricordo! Qualche volta l’ho assaggiato, ovviamente comprato al supermercato, infatti sarei curiosa di farlo o di provarlo fatto come si deve

Lascia un commento :)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.