I sani venerdì: pesto di rucola

La ricetta di oggi è facile e veloce! Ma, ovviamente, super sana! Ovviamente tutti conoscete il pesto alla genovese, ma avete mai provato a farlo in questa versione più “amara”?

pesto rucola (2)

Ingredienti: x400 gr di pesto

  • 100 gr di rucola fresca
  • 80 gr di parmigiano reggiano
  • 25 gr di pinoli
  • 25 gr di noci, mandorle o altra frutta secca
  • 125 ml di olio evo
  • Sale q.b.
  • 1 spicchio d’aglio (a scelta)

Tempo di preparazione: 10 minuti

Preparazione:

In un robot da cucina (o nel bicchiere del frullatore ad immersione), versate la rucola ben lavata e asciugata con un panno, l’aglio, i pinoli, le noci e le mandorle. Aggiungete 3-4 cucchiai di olio e lavorate fino a sminuzzare grossolanamente tutti gli ingredienti. Unite il sale e i formaggi. Se il composto vi sembra poco cremoso, versate altro olio e continuate a frullare il tutto fino ad ottenere una sorta di crema. Assaggiate con un cucchiaino e aggiungete formaggio o olio a seconda del vostro gusto personale.

Tutti gli altri consigli sulla conservazione e preparazione del pesto, li trovate cliccando in alto sulla parola “pesto”.

-Ilaria-


La rucola è pienissima di vitamina C, quindi ha una funzione ricostituente al pari degli agrumi. Contiene anche le vitamine K, A e B, che aiutano la salute delle ossa assieme all’acido folico, calcio e magnesio (sempre contenuto). La presenza della vitamina A, inoltre, favorisce la protezione della pelle durante l’estate (mangiatene tanta!). Inoltre ha una funzione diuretica e depurativa del fegato ma, allo stesso tempo, di stimolazione dell’appetito in chi soffre di inappetenza.

La frutta secca è ricchissima di fibra, di vitamine, di zinco, ferro, magnesio, calcio e altro ancora! Sono però molto grasse e quindi andrebbero consumate con parsimonia, ma vengono consigliate nella dieta mediterranea da mangiare almeno ogni giorno.

SEGUITECI SU FACEBOOK!
SEGUITECI SU GOOGLE+!
SEGUITECI SU TWITTER!

Precedente La Rubrica di Antonietta: Pistacchiotti Successivo Pasta con pollo e asparagi

88 thoughts on “I sani venerdì: pesto di rucola

  1. Verissimo! Io solitamente uso noci e pinoli insieme, ma purtroppo quest’anno la frutta secca è andata male per colpa dell’alluvione 🙁 quindi mi ingegno con quel che ho!

  2. Mamma mia … sai che l’ho fatta una volta, l’ho assaggiata e l’ho trovata amara e non ho avuto il coraggio di usarla … quando supero lo shock la rifaccio 🙁 la tua ricetta mi pare molto ben bilanciata

  3. Che buono! mi hai dato un’ottimo spunto per cucinare domani la mia pasta…in estate aggiungo qualche pomodorino e qualche acciuga al peperoncino, proverò questa volta esattamente la tua ricetta:D

    • Hai provato ad assaggiare la rucola prima di frullarla? Perché alcuni tipi di rucola sono molto amari, puoi provare ad utilizzare un po’ più di parmigiano e frutta secca per cercare di smorzare il sapore. Oppure cambiare tipo di rucola!

  4. Dimentcavo, a elo piace se lo faccio con la ricola rotondina, quella piccola: a volte prendo quella bella frastagliata profumata ma lui la rova amara… Sapesse 😉

Lascia un commento :)