I sani venerdì: risotto con gli asparagi

La ricetta di oggi è sana e antispreco 🙂 è stata inventata da mio padre (a detta sua, sempre: se esiste fatemelo sapere!) e consiste nell’utilizzare anche i gambi degli asparagi, che solitamente vengono buttati. Che ne dite, vi va di scoprire come si fa questo risotto?

risotto agli asparagi (8)

Ingredienti: x4 persone

  • 1 mazzetto di asparagi selvatici (circa 300 gr interi)
  • 1 litro e mezzo d’acqua
  • 1 cucchiaio di olio evo (in alternativa, una noce di burro)
  • 1 rondella di cipolla bianca
  • Sale q.b.
  • 4 cucchiai colmi di riso a testa
  • Parmigiano grattugiato q.b.

risotto agli asparagi (1) risotto asparagi foto (5)

Tempo di preparazione: 2 – 3 ore

Tempo di cottura: 20 – 30 minuti

Preparazione:

Per prima cosa, lavate accuratamente gli asparagi e poi rompeteli in pezzi piccoli fino a quando non incontrerete la parte dura del gambo. Mettete quest’ultime da parte. Le parti morbide dell’asparago potete porle in un recipiente chiuso e farle riposare in frigo mentre preparate il brodo. In una pentola capiente, versate l’acqua e i gambi di asparagi fatti a pezzi. Fate cuocere fino a bollitura e salate, abbassate la fiamma a minimo, coprite con un coperchio e fate cuocere per almeno due o tre ore. Una volta pronto il brodo, potete iniziare a preparare il risotto!
In una padella capiente, versate un filo d’olio evo e la cipolla tritata. Fatela soffriggere fino a quando non sarà diventata trasparente. Unite il riso e fatelo tostare un paio di minuti, mescolando spesso con un cucchiaio di legno. Iniziate a versare il brodo – mantenendo la temperatura sempre costantemente calda – con un mestolo, poco alla volta, mescolando sempre. Unite anche le teste degli asparagi e fateli cuocere assieme al riso. Continuate a mescolare e a versare brodo fino a quando il riso non sarà cotto. Mantecate il risotto con il parmigiano grattugiato e una noce di burro e poi chiudetelo con un coperchio e lasciatelo riposare per qualche minuto. Infine, servite, decorando con qualche pezzetto di asparago tenuto da parte!

risotto agli asparagi (5)


Il riso è uno dei miei alimenti preferiti. Il riso è ottimo per chi soffre di celiachi, perché è povero di proteine e quindi non riesce a formare il glutine. Inoltre ha molti benefici per la pelle: l’acqua del risciacquo è ottima per una pulizia facciale e anche del corpo, perché l’amido presente al suo interno elimina le impurità della pelle. Infatti, secondo uno studio coreano, consumare il riso favorirebbe il ringiovanimento della pelle e aiuterebbe i bambini a crescere (poco ci credo!). Volete saperne ancora? Ecco QUI.

Gli asparagi sono un prodotto tipicamente italiano: infatti, l’Italia è uno dei più grandi produttori di questo meraviglioso ortaggio! L’asparago, inoltre, possiede un amminoacido chiamato asparagina, che è un diuretico naturale che favorisce la fiuresi e aiuta a depurare fegato e reni. Sono inoltre riminalizzanti e ricchi di vitamine C. Quindi sono ottimi anche per il controllo del peso, perché poco calorici! Inoltre, se possedete un animale domestico, cercate di farli mangiare anche a loro: gli stessi benefici che apportano all’uomo, sono anche per loro 🙂

SEGUITECI SU FACEBOOK!
SEGUITECI SU GOOGLE+!
SEGUITECI SU TWITTER!

Precedente La Rubrica di Antonietta: Crostata di riso e mele Successivo Torta cioccolato e barbabietole

28 thoughts on “I sani venerdì: risotto con gli asparagi

  1. Buono il risotto con gli asparagi, l’ho fatto la scorsa settimana, mi pare che abbiamo spesso le stesse idee 😉 d’altronde gli asparagi sono di stagione, comunque tu sei stata più chic, hai utilizzato quelli selvatici, io uso quelli commerciali 🙂 Ciao e buona giornata

    • Io, fortunatamente, ho un paio di zii che sono molto fortunati a trovarli! Sembra che crescano solo per loro O: e quindi diciamo che ho ancora un paio di ricette da cacciar fuori con gli asparagi selvatici 🙂 però li adoro in generale! Mia madre ha piantato anche quelli “ciccioni” nell’orticello… Vediamo che ne vien fuori!

  2. Il risotto con gli asparagi è uno dei più buoni e raffinati. Anch’io recupero il gambo (qui, mi pare, siamo tanti): prima lo surgelo un po’ di giorni così le fibre si ammorbidiscono, poi lo uso come il fresco in una zuppa di verdura. Insomma, vedo che il mood “genovese” non è confinato in Liguria 😀 …

  3. Complimenti adoro gli asparagi, ricetta semplice e salutare, nel mio bosco abbondano gli asparagi bravaaaa! grazie x la ricetta! un abbraccio<3 a presto

  4. Gli asparagi selvatici sono buonissimi,quest’anno ne abbiamo mangiato in abbondanza.Sai che anche il mio papà li cucinava i gambi nel riso? complimenti al tuo papà per la ricetta 🙂

  5. Anche io faccio bollire i gambi duri e li spremo anche col passaverdura. Non che ne esca molto…
    Ieri ho usato questo brodino per una minestra! Gli asparagi selvatici sono favolosi. Si trovano anche qui!

Lascia un commento :)