Sformatini di topinambur

Questa ricetta assolutamente meravigliosa l’ho presa dal blog In cucina con Lilly. Un’amica ha coltivato i topinambur su richiesta di mia sorella e, una volta raccolti, li abbiamo divisi in parti da distribuire. Con la parte toccata a me, abbiamo deciso di preparare questi sformatini, che ci hanno incatate: sono morbidissimi, saporiti e la salsa che li accompagna è la fine del mondo!

sformatini topinambur (5)

Ma cos’è il topinambur?

Il topinambur, detto anche rapa tedesca o carciofo di Gerusalemme, è un tubero presente in tutt’Italia. Sono molto nutrienti e la loro cottura è simile a quella delle patate. Possono essere consumati anche crudi in insalate. È possibile coltivare i topinambur anche nell’orto familiare, visto che si adattano bene anche a terreni marginali, purché soleggiati. La pianta, infatti, è molto rustica e può diventare addirittura invasiva.

Ingredienti: x5 sformatini

Per l’impasto dei sformatini:

  • 350 gr di topinambur
  • 60 gr di parmigiano reggiano grattugiato
  • 100 ml di panna fresca
  • 2 uova
  • Sale e pepe q.b.

Per imburrare gli stampi:

  • Burro q.b.
  • Pangrattato q.b.

Per la salsa:

  • 100 ml di panna fresca
  • 60 gr di parmigiano reggiano grattugiato
  • 1 pizzico di sale

sformatini topinambur (6)

Attrezzatura necessaria: stampini di alluminio o di terracotta (cocotte), frusta, frullatore ad immersione, ciotola capiente

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 20 – 25 minuti

Preparazione:

Lavare con attenzione i topinambur e poi sbucciarli, tagliarli a pezzi e metterli in una pentola piena d’acqua a cuocere fino a quando non saranno diventati morbidi. Scolateli e poi frullateli con il frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema. Lasciate raffreddare per bene.

sformatini topinambur (10) sformatino topinambur

Preriscaldare il forno a 180° – 200°

Una volta che saranno freddi (casomai per velocizzare il processo potete mettere la crema in una ciotola dalla bocca larga, in cui poi continuerete a preparare i vostri sformatini), unite il parmigiano, la panna e le uova e mescolate tutto insieme con una frusta. Quando il tutto sarà ben omogeneo, iniziate a imburrare gli stampini con il burro e poi ricoprite il tutto con pangrattato. Versate con un cucchiaio il composto fino a riempire quasi tutto lo stampino e andate avanti fino a finire tutto l’impasto. Una volta pronti, ponete gli stampini in una teglia (per rendere più facile poi la presa) e fate cuocere in forno caldo per circa 20 – 25 minuti.

sformatini topinambur (9)

Mentre gli sformatini cuociono, preparate la crema al formaggio: in un pentolino, versate la panna e il formaggio e fate cuocere a fiamma bassissima mescolando sempre, fino a quando non avrete ottenuto una consistenza cremosa. Salate e poi versate in una ciotolina per servire.

Tirate fuori dal forno, fate raffreddare qualche minuto e poi tirate fuori dagli stampini, girandoli sopra un piatto e sbattendo leggermente con le mani tutti i lati e poi sfilando lo stampo. Servite accompagnati dalla salsina.

sformatini topinambur (4)

-Ilaria-

SEGUITECI SU FACEBOOK!
SEGUITECI SU GOOGLE+!
SEGUITECI SU TWITTER!

Precedente Ciambella semi – integrale e kiwi Successivo La rubrica di Antonietta: coppette al cioccolato e fragole

69 thoughts on “Sformatini di topinambur

  1. Pingback: Sformatini di topinambur

Lascia un commento :)